lanadiroccia

La lana di roccia è stata scoperta sulle isole Hawaii agli inizi del secolo scorso e deve la sua origine al processo di solidificazione, sotto forma di fibre, della lava vulcanica, lanciata in aria durante le attività eruttive.
Oltre ad essere un materiale prettamente naturale e avere una capacità di isolamento termico elevata, la lana di roccia, grazie alla sua struttura a celle aperte, è anche un ottimo materiale fonoassorbente. Più precisamente, è l’unico materiale che coniuga in sé:
Isolamento termico
La struttura a celle aperte, tipica della lana di roccia, consente di ostacolare il passaggio di caldo e freddo, assicurando un’elevata performance isolante.
Fonoassorbimento
La struttura a celle aperte della lana di roccia favorisce l’assorbimento delle onde acustiche e permette di attenuare l’intensità e la propagazione del rumore.
Ottimo comportamento al fuoco
La lana di roccia è un materiale inorganico, che fonde a temperature superiori ai 1000 °C. Contribuisce, pertanto, a rallentare la propagazione di un incendio e a limitare l’emissione di gas tossici.
Eco-compatibilità
La lana di roccia  è eco-compatibile. È infatti tra i pochi prodotti industriali ad avere un impatto positivo sull’ambiente poiché permette di risparmiare fino a 100 volte l’energia utilizzata per la sua produzione.
Stabilità all’umidità
Le prestazioni  non sono influenzate dalle condizioni igrometriche dell’ambiente.
Stabilità dimensionale
I prodotti  non subiscono variazioni dimensionali o prestazionali al variare delle condizioni termiche e igrometriche dell’ambiente, caratteristica fondamentale per preservare il sistema di isolamento nel tempo.