Eliminare le muffe dai muri definitivamente

Hai umidità e muffe sulle pareti di casa? Vediamo assieme le soluzioni a questo problema e i benefici per la salute

Le muffe sui muti invasa sono un dannose per la salute

LA SALUTE PRIMA DI TUTTO

Al giorno d’oggi più di 80 milioni di europei vivono in abitazioni e luoghi umidi e con presenza di muffa, rischiando di contrarre malattie e/o allergie, nella maggior parte dei casi permanenti.

Una ricerca condotta in Europa ha svelato che più di 2 milioni di cittadini hanno contratto l’asma e che la causa è riconducibile alla lunga permanenza in luoghi umidi e pieni di muffe. Inoltre l’umidità può essere la causa di reazioni allergiche molto fastidiose.

TIPOLOGIA DI MUFFE

Muffa da risalita e muffa da ristagno Come si forma la muffa nelle nostre abitazioni?

Le muffe si formano sui muri quando all’ interno della nostra casa c’è umidità, che può essere di due tipologie, di ristagno o di risalita.

COME DISTINGUERE LE MUFFE

In caso di umidità di risalita la macchia compare partendo dal pavimento per poi salire verso l’alto.

Le macchie di questo tipo sono persistenti anche al variare delle condizioni meteorologiche.

Questo tipo di umidità è quasi sempre circoscritta ai piani bassi o sottosuoli. L’umidità di ristagno invece si forma negli angoli, nei soffitti e in alcune zone circoscritte delle pareti, dietro grandi mobili (come ad esempio gli armadi).

COSA FARE CONTRO LA MUFFA DA RISALITA

L’umidità di risalita è difficile da eliminare e farlo può comportare degli interventi abbastanza complessi.

Bisogna valutare lo stato di fatto in cui versa l’immobile in quanto  l’umidità può dipendere dall’acqua presente nel sottosuolo (se la casa è al piano terra) oppure da un’infiltrazione d’acqua dovuta alla presenza di crepe all’esterno dei muri.

In entrambi i casi, il problema si risolve con un intervento strutturale da parte di specialisti che isoli l’edificio, coibentando come si deve.

L’umidità di risalita è difficile da eliminare e per farlo a volte si deve ricorrere ad interventi abbastanza complessi.

Per prima cosa, si deve valutare lo stato in cui versa l’immobile per stabilire da cosa è dovuta la presenza di umidità.

Infatti questa può dipendere dall’acqua presente nel sottosuolo (se la casa è al piano terra) oppure da un’infiltrazione esterna dovuta alla presenza di crepe nei muri.

Per risolvere il problema, in entrambi i casi, si deve ricorrere ad un intervento strutturale effettuato da specialisti per coibentare e isolare l’edificio.

COSA FARE CONTRO LA MUFFA DA RISTAGNO

Può essere causata dal clima (se si vive in una zona molto piovosa), ma anche dalla scarsa ventilazione in stanze senza sfogo con l’esterno, ad esempio un bagno cieco con doccia, oppure banalmente dal bucato messo ad asciugare in un locale non aerato.

I rimedi contro le macchie d’umidità da ristagno passano attraverso l’uso di prodotti diversi.

L’umidità da ristagno può essere causata dal clima (se si vive in una zona molto piovosa), dalla scarsa ventilazione in stanze nelle quali si crea umidità, come ad esempio un bagno cieco con doccia, oppure dal bucato fatto asciugare in un locale non aerato.

I rimedi contro le macchie di umidità da ristagno passano attraverso l’uso di prodotti diversi.

MUFFE DANNOSE PER L’UOMO – SINTOMI

La presenza di muffa in casa fa male alla salute? Sì.

La muffa sulle pareti di casa, infatti, non è solo antiestetica ma anche nociva. I problemi che può causare la muffa possono essere:

  • effetti sulla salute immediati
  • effetti a lungo termine, in genere cronici.

L’impatto sulla salute è dovuto alla presenza di spore della muffa nell’aria che si respira in casa.

Dei ricercatori svedesi hanno scoperto che vivere in case umide con la presenza di muffa sulle pareti sia dannoso per naso, gola e polmoni, inoltre sia la muffa che l’ umidità in casa possono mettere a serio rischio le nostre vie respiratorie.

Lo studio ha inoltre evidenziato un incremento del rischio di soffrire di bronchite e sinusite cronica e, come detto in precedenza, di allergie, asma e altri disturbi respiratori per coloro che vivono in appartamenti nei quali la manutenzione non viene eseguita ad hoc.

L’asma è una malattia infiammatoria cronica delle vie aeree, causata dall’ostruzione, generalmente reversibile, dei bronchi.

(L’asma)Si manifesta attraverso sintomi come: fiato corto e difficoltà respiratoria.

Si deve prestare attenzione anche ad altri possibili sintomi come: una sensazione di chiusura al petto, respiro affannoso e una tosse cronica, soprattutto se si verifica di notte o durante l’attività fisica.

Il Ministero della salute ha rivelato che l’esposizione prolungata in un ambiente in cui sono presenti muffe può causare anche danni funzionali, soprattutto nei bambini piccoli che sono i soggetti più a rischio.

In camera da letto la presenza di muffe è ancora più nociva, in quanto, durante il riposo, la respirazione risulta più lenta e profonda aumentando così l’inalazione delle spore presenti nell’aria.

COME ELIMINARE LA MUFFA DAI MURI DEFINITIVAMENTE

Ecco quattro semplici ma efficaci accorgimenti per migliorare la qualità dell’aria negli ambienti interni.

Più riuscirai a mettere in pratica questi consigli, migliori saranno i risultati che potrai ottenere.

HAI BISOGNO DI TOGLIERE LA MUFFA DAI MURI? CONTATTACI

1) Arieggiare spesso la casa aprendo più finestre

L’aria presente in ambienti chiusi è molto più inquinata dell’aria esterna e non contiene solo le spore delle muffe ma anche gas, particelle, materiale di scarto biologico ecc. L’ideale è arieggiare la casa quattro o 5 volte al giorno per almeno dieci minuti. È consigliabile arieggiare la camera da letto soprattutto prima di coricarsi e alla mattina appena svegli.

2) Pulisci i tappeti o rimuovili.

Tappeti e moquette sono l’ambiente ideale per il proliferare di acari e batteri. Cerca di pulirli assiduamente e se possibile pensa a una loro rimozione definitiva.

3) Limita la formazione di umidità

Una volta fatto il bucato mettilo a stendere fuori dall’abitazione. Gli abiti bagnati messi ad asciugare in una casa chiusa possono generare muffe pericolose per la salute. Se non ti è possibile stendere all’esterno, poni lo stendi biancheria in un ambiente con la finestra aperta, così da consentire un continuo ricambio d’aria.

4) Migliora l’isolamento interno della tua abitazione

Migliorare l’isolamento interno della tua abitazione ha molteplici vantaggi tra cui la possibilità di eliminare definitivamente le muffe. Realizzando una controparete con isolamento interno è possibile debellare le muffe in maniera definitiva.

chiama cartongesso design